fbpx
bonus vacanze 2020

Come richiedere il bonus vacanze 2020

Sicuramente avrete sentito parlare del Bonus Vacanze che il governo ha deciso di destinare a tutti gli italiani, famiglie e anche single, in questo 2020 molto particolare.

Ma spetta proprio a tutti? Bè diciamo quasi a tutti, in quanto dipende dalla fascia Isee, come vedrete continuando a leggere l’articolo.

Per chi non lo sapesse, si tratta un bonus previsto dal “Decreto rilancio”, come misura di sostegno al turismo interno, dopo l’emergenza Covid-19, un bonus che può arrivare ad un massimo di 500 euro (in realtà 400 + 100, continuate a leggere per saperne di più).

bonus vacanze

Come Funziona?

Il bonus può essere usato esclusivamente per soggiorni in ITALIA a partire dal 1 Luglio 2020 e fino al 31 Dicembre 2020.

I requisiti per richiederlo sono i seguenti:

Famiglie con un reddito ISEE fino a 40 mila euro.

Può essere richiesto da un solo componente per nucleo famigliare; il suo valore varia in base alle persone che compongono il suddetto nucleo, anche 1 sola persona. Attenzione il valore non è riferito alle persone che usufruiscono della vacanza, ma quelle che sono nel nucleo, in vacanza pertanto può andarci anche solo 1 persona.

Ad esempio se il nucleo è composto da 3, con il bonus possono andare in vacanza, 1 solo componente oppure 2 o tutti e 3.

Nel dettaglio:

  • Famiglia di 3 persone o superiori a 3: cifra erogabile max 500 euro
  • Famiglia fino a 2 persone:  cifra erogabile max 300 euro
  • Una persona:  cifra erogabile max 150 euro

Va detto che, la cifra reale di cui si potrà usufruire immediatamente è pari all’80% del valore massimo del bonus. Ovvero si avrà uno sconto immediato dell’80% del valore del Bonus e il restante 20% sarà recuperato l’anno dopo nella dichiarazione dei redditi.

Per capirci, famiglia di 3 persone, bonus di € 500: Sconto immediato in struttura presentando il voucher di  € 400 e importo recuperato dopo la dichiarazione dei redditi: € 100.

Come si richiede?

Richiedere il bonus vacanze è abbastanza semplice, può sembrare complicato, ma se seguirete passo passo la nostra guida diverrà molto semplice farlo:

Intanto bisogna avere un’identità digitale SPID oppure una carta d’identità elettronica di ultima generazione, conosciuta come CIE 3.0, ovvero quelle carte abilitate al riconoscimento digitale.

Lo SPID è il Sistema Pubblico di Identità Digitale e consiste in un codice Pin che si richiede gratuitamente sul sito dell’Agenzia per l’Italia Digitale. Equivale ad una sorta di login universale (username e password univoca) per identificare univocamente una persona e avere accesso online, da computer, tablet o smartphone, ai servizi della pubblica amministrazione.

Poi dovrete disporre dell’attestazione ISEE in corso di validità, ovvero richiesta ed emessa nel corso del 2020, se non ne siete in possesso, potete richiederla direttamente sul sito dell’INPS, presso il proprio commercialista o presso un qualsiasi CAF (Centro Assistenza Finanziaria). 

Quando sarete in possesso di tutto quanto sopra, ovvero della dichiarazione ISEE e di una delle due modalità di login (SPID o CIE), dovrete dotarvi di uno smartphone (android, apple ecc..) e scaricare l’app che si chiama IO (vedi icona sotto) e che potete trovare gratuitamente sugli store dei vostri cellulari (app store o play store solo per citare i più conosciuti)

Scarica l’App basta accedere tramite SPID o tramite la CIE, dopo il primo accesso si potrà accedere nuovamente anche impostando un PIN o usando i metodi di accesso biometrici (impronta digitale, riconoscimento facciale ecc..).

Una volta dentro l’app bisognerà andare su PAGAMENTI, e nella schermata che vi apparirà dovrete scegliere Bonus Vacanze

Una volta dentro la scheda Bonus Vacanze vi apparirà la seguente schermata, cliccate sul pulsante in basso RICHIEDI BONUS VACANZE

Lo step successivo sarà quello di verificare il vostro ISEE, farà tutto in automatico il sistema interfacciandosi con il portale dell’INPS; per questo è importante che abbiate già richiesto un ISEE valido nel corso del 2020.

Ovviamente ci vorrà del tempo affinché il sistema faccia questa verifica.

Una volta che il sistema avrà verificato il vostro ISEE vi verrà comunicato se avete diritto al bonus e la cifra erogabile, tramite una mail o tramite una notifica direttamente dall’app sul vostro cellulare.

Una volta ricevuto l’esito, avete 24 ore di tempo per confermare la richiesta

Pertanto entro 24ore dovete entrare nell’app e cliccare sul pulsante in basso ATTIVA IL BONUS

Complimenti il bonus è vostro. Da questa ultima schermata (che vedete sopra) potrete o generare un QR Code da usare in struttura per lo sconto oppure condividere il codice con gli altri componenti della vostra famiglia, perché vi ricordiamo che il bonus può essere usato da tutti separatamente, ovviamente una volta sola.

Al momento del pagamento, presso il fornitore (albergo o similare), del corrispettivo dovuto per il servizio turistico, la persona che intende fruire del bonus deve comunicare al fornitore il proprio codice fiscale ed il codice univoco assegnato o, in alternativa, esibire il QR code (entrambi i dati li trovate nell’app).

Per poter applicare lo sconto, il fornitore acquisirà questi dati e li inserirà, insieme all’importo del corrispettivo dovuto, in un’apposita sezione della procedura web disponibile nell’area riservata del sito internet dell’Agenzia delle entrate (seguendo il percorso “la mia scrivania – Servizi per – comunicare”).

In questo modo, verrà verificato, in tempo reale, lo stato di validità dell’agevolazione e l’importo massimo dello sconto applicabile. In caso di esito positivo della verifica (bonus attivo e valido), il fornitore potrà confermare nella procedura, l’applicazione dello sconto.

Buone Vacanze!

PER SAPERNE DI PIÙ: NORMATIVA E PRASSI

Decreto-legge n. 34 del 19 maggio 2020 – articolo 176 (misure urgenti in materia di salute, sostegno al lavoro e all’economia, nonché di politiche sociali connesse all’emergenza epidemiologica da Covid-19)

Provvedimento dell’Agenzia delle entrate del 17 giugno 2020 (modalità di applicazione delle disposizioni in materia di tax credit vacanze)

Risoluzione n. 33/E del 25 giugno 2020 (istituzione del codice tributo per l’utilizzo in compensazione, tramite modello F24, del credito d’imposta spettante in relazione agli sconti praticati in favore dei beneficiari del bonus vacanze)

SCOPRI TUTTI I NOSTRI SERVIZI NON SOLO CONSULENZA INFORMATICA

Torna su